1- Io sono la Notte - L'ombra luminosa della notte.mp3

 

 



L'ombra luminosa della notte



Io sono la notte,
profonda e taciturna 
che ti avvolge ...
con il suo mantello oscuro 
mentre dormi.


Io sono la notte,
come un volto ...
privo di occhi
e la linfa che scorre nelle mie vene,
sono i vostri sogni 
e i desideri più nascosti.

Io sono la notte,
di cui tutti ammirate la mia voce 
fatta di silenzi ipnotici...
che vi fanno crollare ,
in un profondo sonno.

Manometterò i vostri orologi, 
vi illuderò che tutto sia così semplice e veloce
e mi dissolverò nella nebbia..
costruita dalla vostra fitta rete 
di fantasiose illusioni.

Io sono la notte,
e consegnerò ai primi raggi di sole
i migliori desideri che avete espresso...
ma solo di chi non scappa dal mio silenzio
e dalla mia profonda solitudine,
perché vi nascondo dentro,
preziosi consigli.

Io sono la notte,
è correrò insieme al vostro treno del destino
sui binari di luce del giorno.



 




Le vere guerre

 

Le vere guerre ...
sono quelle che si fanno con le spade 
rotte ed  usurate,
il cuore tra le mani...
e lo sguardo aguzzato verso i propri sogni.

Le vere guerre 
sono di quelli che non hanno paura 
di ammettere le proprie emozioni
ed i propri timori ,
di un esistenza difficile.

Le vere guerre
sono di quelli che urlano 
e non vengono mai ascoltati,
di chi ammalato e ferito 
si rialza sempre e non si arrende mai,
di chi non rinnega il suo passato 
perchè per lui non è mai finito
ma è solo un grande occhio che guarda nel futuro.

Le vere guerre
sono quelle di un bambino fragile 
che si scheggia 
ma non si è mai rotto,

Sono quelle di chi combatte 
di rabbia,d'amore,di dolore ....sui mari di fuoco..
ma  il suo sguardo riesce a guardare sempre l'orizzonte
lontano e buio....
ma per lui cosi vicino.

Le vere guerre 
sono quelle di chi vive nel buio
 sotto le macerie
 ma  ha sempre una mano tesa verso l'alto 
ed aspetta solo di essere afferrata .


Le vere guerre
sono di quelli che nelle notti più fredde 
riescono a scaldarsi con un abbraccio
ed una carezza 
e lo sguardo rivolto verso una candela
che brucia ....
e non si spegnerà mai.


 

 



Riflessi d'amore


C’era cosi troppa luce 
per poter distinguere la tua sagoma
C’era una luce cosi chiara
da rendermi quasi cieco
Ma le tue labbra,
 si quelle...le vedevo benissimo...
perché non occorreva aprire gli occhi ,
neppure di toccarle.
Sentivo solo  il tuo amore,
così puro ....
da rendere ogni cosa 
materiale priva di senso.










Calde Lacrime

 
 
 
Ed è buio , 
una luce, 
una candela che ci scalda,
La pioggia come calde lacrime 
che sfiorano i nostri volti...
E poi.....
poi  solo un ricordo ....
che si allontana 
e volteggia,

in questo vento freddo.





 

 

 

La vita

 

Innamorarsi della vita,
lasciarsi scivolare lentamente,
accolti tra le braccia delle emozioni
belle e brutte che queste siano...
Chiudere gli occhi per un istante,
ascoltare il silenzio di se' stessi,
per poi sentire una voce che narra,
accorgendosi che la vita ,
e una lunga storia …
raccontata solo da noi stessi.
Una storia creata in un profondo
stato di dormiveglia
che galleggia sopra
un sottile confine ,
sospeso...
tra realta' e desideri.

 


 



 

Ricordi

 

Sorrido nella notte,
ascoltando soltanto il silenzio..

ed è come volare sui sentieri del passato...
percepisco ancora il tuo respiro.

Nel buio le fiamme ardenti dei ricordi risplendono
ma domani all'alba scompariranno...
spente da una sola lacrima.




 

 



Gelido Cuore


 

Nessun cuore, 
potra' mai diventare glaciale.
Senza che prima qualcuno 
trafigga la sua corazza
E spenga per sempre ,
il suo calore.

 

 

 



Il vero amore

 


Quando l'amore sarà un sentimento così puro 
 da poter essere respirato in una profonda notte.

Quando riuscirai a provare qualcosa di talmente intenso
da non aver paura di piangere,

Quando i sentimenti ....
si trasformeranno in lacrime 
che scorreranno sul tuo viso
come semplici fiumi di passione...


Allora  avrai rotto le barriere della materia
e l'amore vivrà in eterno 
custodito nelle memorie 
di  chi ci ricorderà x sempre.

 

 





La penna di un poeta

 

Il giorno che sorge,
la luce che penetra dalle persiane,
lo scricchiolio di una finestra che si apre,
e poi il cielo così limpido
accarezzato dal volo di spettacolari animali
che gioiscono della loro esistenza.

Il sole,
avvolto dalle fiamme della passione,
scalda il cuore di ogni forma vivente...
ed abbraccia i loro corpi
senza discriminazione ,
senza alcuna preferenza...
donando a tutti forza e amore.

Il vento che fa dondolare le foglie
e parlare gli alberi...
il verde dei prati ,
dove i bambini giocano
e si stupiscono ogni giorno
delle sorprese nascoste a posta
su questo pianeta.

Poi osservare
con lo sguardo meravigliato
l'arrivo delle nuvole,
disegnate da un invisibile pennello bianco
diluito nell'azzurro del cielo.

La notte che arriva,
la luminosità che si abbassa,
e nel cielo compaiono
un 'infinità di piccole luci .

Poi dormire...
il sipario dei desideri che si apre
il tendone rosso scuro
che lentamente si sposta
e lascia spazio alla nostra fantasia...

Ora siamo noi i registi del nostro spettacolo...
mentre si accendono lucette nel cielo
che accompagneranno i nostri sogni.

Il giorno che sorge
il risveglio...
la luce che penetra dalle persiane,
lo scricchiolio della finestra che si apre...
dal cielo cadono un 'infinità di
fiocchi di neve...

l'intero prato ricoperto da
un candido colore bianco.
Lo stupire e la gioia nei volti
di ogni forma di vita...

Tutto questo mondo
creato dalla penna eterna
di un fantasioso poeta.




Crea un sito Web gratuito con Yola