"L'ISOLA DELLA PAURA" di Dennis Lehane 

Categoria : gialli, noir, thriller

A chi arriva dal mare l'isola non fa una bella impressione. Una macchia scura in mezzo alla foschia, alberi macilenti e radi a interromperne il grigiore. Ma è difficile aspettarsi di meglio da un luogo come quello. Anche perché l'agente federale Teddy Daniels sa che lo attende un incarico delicato: una paziente dell'Ashecliffe Hospital, istituto per la detenzione e la cura dei criminali psicopatici, è scomparsa e le sue preoccupanti condizioni psichiche ne rendono più che urgente il ritrovamento. Ma su quell'isola, che un uragano travolge impedendo qualunque collegamento con la terra ferma, niente è davvero ciò che sembra: cosa succede veramente in quell'ospedale? E che cosa sta cercando Teddy Daniels? Una detenuta inspiegabilmente scomparsa, oppure le prove che all'Ashecliffe Hospital si fanno esperimenti sugli esseri umani? Forse, invece, è qualcosa di torbido che lo tocca più nel profondo, e che riguarda i fantasmi che da tempo lo tormentano, da quando l'adorata moglie è morta tragicamente in un incendio doloso. E quanto più Teddy si avvicina alla verità, tanto più la morsa si stringe intorno a lui. 


RECENSIONE del Romanzo : L'ISOLA DELLA PAURA!



Eccellente, eccellente lavoro di Dennis Lehane. Una capacità di coinvolgerti impressionante , un romanzo da cui è davvero difficile staccare gli occhi. Un colpo di scena nel finale, teatrale, da leggere e rileggare più volte e conservare nel cassetto vicino al letto, per poterlo riprendere ogni qualvolta si voglia provare un momento di brivido ed adrenalina. Una storia folle, di cui la follia massima si scatena nel finale. Carattere e carisma dei personaggi principali che contagiano fin dalle prime pagine.

La suspance che crea questo manoscritto è a livello cinematografico. 
 Lo stile di scrittura è facile da leggere, tranne in alcuni punti in cui perde leggermente di "brio". D'altronde è normale tenere dei punti di riposo , leggere un romanzo così lungo tutto ad un fiato è davvero impossibile.  Sovente nei punti di scrittura meno attrattivi,diventano quelli in cui il libro viene sospeso.Questo manoscritto non teme che uno non lo riprenda più tra le mani, state certi che ritornerete a sfogliare le pagine per continuare questa intrigante storia!
Devo dire che scegliere l'isola come sceneggiatura principale, è stata un'idea più che azzeccata. Sopratutto per il fascino tenebroso che genera il clima in cui è immersa:Un vero e proprio manicomio. 

Ogni personaggio ha un ruolo chiave, ogni contrasto di personalità , da quella più dura del protagonista a quello della fragilità di una donna detenuta come paziente,con delle caratteristiche femminili affascinanti; tutto questo ne fanno un romanzo davvero grandioso e indimenticabile.


Valutazione 5/5 Top! 


 RECENSIONI DEI MIGLIORI LIBRI DA LEGGERE >>

Crea un sito Web gratuito con Yola.